Studio legale associato Forensis

Forensis

Studio legale associato
Processo Penale e Criminologia Forense

Riforma Orlando – Torna il concordato in appello

La Riforma Orlando del luglio scorso ha fortemente cambiato il panorama di azione del processo penale italiano. Ha provveduto ad introdurre numerose novità ed anche qualche vecchia conoscenza. Torna infatti il Concordato in appello, cd Patteggiamento in Appello. Attraverso l’inserimento dell’art. 599bis cpp, viene data la possibilità all’imputato di concordare la pena in appello anche … Continua

Processo Penale e Criminologia Forense

Difesa d’ufficio, nuova riforma a tutela dell’utenza

L’istituto della difesa d’ufficio nasce dal concetto per cui ogni persona che si trova indagata per un reato, di qualsiasi natura esso sia, deve essere assistita, sin dal primo momento utile, da un professionista abilitato che sia in grado di spiegargli tutto quello che deve sapere per improntare la migliore linea difensiva possibile. Ove l’indagato … Continua

Processo Penale e Criminologia Forense

Habemus sententiam! Storica decisione delle sezioni unite in tema di guida in stato di ebbrezza!!!

La Cassazione, pronunciandosi definitivamente sul tema a Sezioni Unite, ha chiarito l’annoso dilemma in tema di nullità per omesso avviso del diritto di assistenza del difensore di fiducia al rilievo dello stato di ebbrezza con l’etilometro. In particolare, il quesito sottoposto al Supremo Collegio presenta una duplice natura: da un lato chi deve sollevare l’eccezione … Continua

Processo Penale e Criminologia Forense

No droga ? No Party!

A seguito di un’attività di indagine contro il traffico della droga , il 07/04/2014 i Carabinieri della stazione di Casal di Principe, si introducevano all’interno di una villetta nel cuore della città normanna per procedere ad una perquisizione. All’interno della stessa rinvenivano nel salone della villetta, tre uomini poi tratti in arresto. Sul tavolo del … Continua

Processo Penale e Criminologia Forense

Per l’aggravante dell’art. 80 resta fermo il limite delle 2.000 dosi

Nell’ambito di più ampie indagini svolte su impulso dell’A.G. di SMCV, emergevano contatti tra un giovane pusher della provincia napoletana ed uno spacciatore di origine nigeriana, dal quale il primo si riforniva della sostanza per cederla a sua volta. A fronte di numerosi acquisti della sostanza da parte dell’indagato, le cessione invece accertate erano di … Continua